Formazione istruttrici/ istruttori PIP

  • Ha  un approccio pluridisciplinare  e interdisciplinare: équipe di sette docenti, la maggior parte dei quali fa ricerca-azione nel Portare da più di dieci anni, con compresenze all’interno dell’aula (Dott.ssa Giovanna AntiSilvia Cavalli  Dott.ssa Margherita Chiappini, Sarah Cinquini, Doris De ToniDott. Davide FattoriEsther Weber)
  • la possibilità di godere di una rete di professioniste qualificate sul Portare e formate negli altri campi di cura alla persona 
  • il toutoraggio continuo durante l’anno 
  •  la suddivisione in weekend, con una pausa  di circa un mese e mezzo l’uno dall’ altro, importante  per interiorizzare gli argomenti trattati e esercitarsi nelle legature proposte 
  • la maturazione di 50 Ecm 
  • gli strumenti richiesti sono: bambola didattica (interamente fatta a mano, in stoffa, con un brevetto Pip maturato nell’arco di dieci anni, metodo Steineriano a peso reale ) , fascia didattica.
  • materiale fornito: libro di testo, “Portare i Piccoli Un modo antico, moderno e… comodo per stare insieme”, utilizzo di una ricca biblioteca, di articoli e traduzioni per gli approfondimenti, utilizzo di varie tipologie di supporti occidentali e di numerose fasce di blend differenti, materiale necessario per il lavoro sul territorio (PowerPoint incontri informativi, brochure pubblicizzazione e pdf corsi per i genitori) e di dispense create ad hoc dai docenti
  • al termine del percorso si raggiunge  il titolo di “Istruttrice Portare i Piccoli®️” che permette di accompagnare i genitori all’utilizzo dei supporti occidentali, organizzare incontri informativi di diffusione del Portare, elaborare valutazioni supporti per ditte o privati.